fbpx

“Ispettore dei Centri di Controllo privati autorizzati all’effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi”

CORSO ORGANIZZATO IN PARTNERSHIP CON Auto Cons ENGINE copia

Normativa:  

La “Conferenza permanente per i rapporti tra Stato-Regione”, in data 17 aprile 2019, ha sancito, ai sensi dell’art.4 del decreto legislativo 28 agosto 1997 n.281, art. 13 Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti 19 maggio 2017 n° 214 allegato IV, il nuovo accordo Stato-Regioni relativo ai nuovi criteri di formazione dell’ispettore dei Centri di Controllo privati autorizzati alla effettuazione della revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi.

Requisiti Di Accesso:

I requisiti d’accesso ai moduli sanciti da normativa sono ivi di seguito specificati:

  • Modulo A 

Titoli di studio validi per l’ammissione afferenti tale attività ex art. 3 comma 2 letta a) D. lgs 28 agosto 1997 n.281:

  1. diploma di liceo scientifico;
  2. diploma quinquennale rilasciato da Istituto tecnico – Settore tecnologico;
  3. diploma quinquennale di maturità rilasciato da Istituto professionale di Stato del settore Industria/ artigianato – Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica;
  4. diploma quadriennale di Istruzione e formazione professionale di cui all’Accordo in Conferenza Stato- Regioni del 27 luglio 2011, di “Tecnico riparatore di veicoli a motore”;
  5. altro titolo dichiarato equipollente nei modi di legge;
  6. diplomi quinquennali rilasciati da istituti tecnici, settore tecnologico (incluso Geometra).

Esperienza minima richiesta: l’esperienza – di complessivamente almeno 3 anni – consiste in periodi di tirocinio o di lavoro o ricerca, anche in combinazione fra loro, aventi ad oggetto prevalente i veicoli stradali ovvero prove tecniche, anche di natura sperimentale, svolti presso:

  1. officine di autoriparazione di cui alla legge 5 febbraio 1992, n.122;
  2. centri di controllo;
  3. aziende costruttrici di veicoli o loro impiantistica;
  4. Università o Istituti scolastici superiori.

Sono esentati dall’obbligo di frequenza al percorso formativo del Modulo A coloro che sono in possesso di laurea triennale in ingegneria meccanica, laurea magistrale o vecchio ordinamento in ingegneria e gli ispettori qualificati ai sensi dell’art. 13. Comma 2, del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti n. 214/2017.

  • Modulo B 

Esperienza minima richiesta di complessivamente almeno 6 mesi per coloro che accedono al corso grazie al possesso di laurea in ingegneria. L’esperienza consiste in periodi di tirocinio o di lavoro o ricerca, anche in combinazione fra loro, aventi ad oggetto prevalente i veicoli stradali ovvero prove tecniche, anche di natura sperimentale, svolti presso:

  1. officine di autoriparazione di cui alla legge 5 febbraio 1992, n°122;
  2. centri di controllo;
  3. aziende costruttrici di veicoli o loro impiantistica;
  4. Università o Istituti scolastici superiori.

Sono esentati dall’obbligo di frequenza al percorso formativo del Modulo B  gli ispettori qualificati ai sensi dell’art. 13. Comma 2, del Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti n. 214/2017.

L’avvenuta esperienza deve essere certificata dall’azienda o dall’ente privato abilitato nelle aree riguardanti i veicoli stradali ex Art.3 comma 2, letta b) D. lgs 28 agosto 1997 n.281.

  • Modulo C

Essere in possesso di una delle due certificazioni: abilitazione di responsabile tecnico di revisione in data precedente al 20/5/2018 oppure abilitazione di ispettore di revisione Modulo B.

Scansione in Ore dei 3 Moduli succitati:

Il percorso formativo si compone di tre moduli che se frequentati nella totalità hanno un monte ore pari a  346 ore:

  1. Modulo A della durata di 120 ore: formazione teorica iniziale;
  2. Modulo B della durata di 176 ore: formazione teorico-pratica per poter accedere all’esame finale di abilitazione alla revisione periodica di: autovetture; moto, motocicli e scooter; minibus fino a 16 persone; veicoli commerciali di massa inferiore a 3,5t;
  3. Modulo C della durata di 50 ore: formazione teorico-pratica per poter accedere all’esame finale di abilitazione alla revisione periodica di: furgoni di massa superiore a 3,5t; camion, tir, autocarri; autobus, scuolabus, pullman.

Modalità di certificazione

Al termine di ciascun modulo, ai candidati verrà rilasciato un attestato di frequenza e profitto, per cui è richiesta una frequenza minima dell’80% delle ore di lezione.


    RICHIEDI SUBITO INFORMAZIONI

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il Tuo Numero (richiesto)

    Interessato al corso? (richiesto)

    Come ci hai trovato?

    Richieste

    Entedemetra.it applica la legge sulla Privacy ai sensi dell′art. 13 D.lgs 196/2003. cliccando sul bottone invia autorizzi il trattamento dei dati.